Linee essenziali, colori pastello e dettagli romantici: la moda femminile dell’estate si ispira al look semplice, ma sofisticato delle dive degli anni 50 e, in particolare, all’intramontabile classe di Audrey Hepburn che con il suo charme ha dettato i canoni di uno stile sempre attuale. Sospesa tra realtà e sogno, innamorata della vita e dell’amore, l’attrice ha regalato al cinema – e alla moda – un’estetica lontana dalle procacità femminili dell’epoca ed ha ispirato, da quel momento in avanti, generazioni di donne più sottili e delicate, valorizzandone la personalità. Nella vita come nella finzione cinematografica, infatti, Audrey rappresenta una femminilità eterea, ma allo stesso tempo socialmente ed intellettualmente impegnata, scardinando dall’immaginario collettivo l’idea della donna passiva a favore di un nuovo paradigma, più autentico e indipendente. Questo originale connubio tra grinta e romanticismo ha iconizzato un modello di vita e uno stile d’abbigliamento che ancora oggi costituiscono un punto di riferimento imprescindibile.
Le grandi firme della moda non smettono di attingervi, disegnando di stagione in stagione i capi e gli accessori più adatti ad esaltare l’animo delle sognatrici, il fascino della loro forza e della loro fragilità. Pochi dettagli ben calibrati sono sufficienti a restituire eleganza ad una mise essenziale: grandi occhiali da sole, una pochette disegnata o un paio di ballerine, abbinati ad abiti leggeri, a colori morbidi come il beige e il rosa antico, contribuiscono a creare outfit impeccabili nella loro delicatezza e sobrietà. Anche il trucco e l’acconciatura sono importanti, da declinare in base all’occasione per accentuare o smorzare l’effetto vintage.