NON PERDERE LE PROMOZIONI IN CORSO E LE ULTIME NEWS - ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

HELP & FAQ

Cos’è il franchising?

Contratto che si fonda sulla collaborazione continuativa tra il franchisor, che dispone di una profonda esperienza in un determinato settore industriale, commerciale o di servizi, e il franchisee, imprenditore indipendente che vuole aumentare il giro d’affari e la redditività della sua azienda.

Chi è il franchisee?

Imprenditore che, per mezzo di un contratto, aderisce al sistema di franchising impegnandosi a gestire il proprio punto vendita secondo le clausole stabilite.

Chi è il franchisor?

Imprenditore o azienda che ha messo a punto una struttura distributiva e che cedendo ad altri il suo know-how si assume il compito di controllare e coordinare il funzionamento della struttura stessa fornendo contro un corrispettivo beni e servizi.

Cos’è il fee iniziale?

Compenso corrisposto dal franchisee al franchisor a fondo perduto o a titolo di cauzione per contribuire alle spese organizzative volte alla realizzazione di un progetto franchising. Il contratto di affiliazione di Upim non prevede fee d’ingresso.

Cos’è il know-how?

Insieme delle conoscenze tecniche e commerciali relative alla produzione ed alla commercializzazione di un prodotto o servizio.

Cosa sono le royalty?

Compenso proporzionale all’attività svolta del franchisee e versato al franchisor per remunerarlo di tutti i servizi resi, compresi i diritti di insegna e marchio. Il contratto di affiliazione di Upim non prevede né royalty, né percentuali sul fatturato.

Che cos’è il conto economico previsionale?

E’ un documento scalare con il quale, mettendo a confronto ricavi e costi attesi, è possibile valutare l’impatto economico che avrà in progetto imprenditoriale e per verificarne analiticamente la redditività. In esso sono distinte le seguenti macro-categorie: i ricavi attesi dalla vendita, il costo del venduto ed i costi operativi della gestione. Nella redazione del piano di fattibilità, Upim redige il conto economico revisionale tenendo conto delle caratteristiche del mercato, delle potenzialità di vendita e delle disponibilità finanziarie del franchisee.

Che cosa si intende per programmazione commerciale?

In Upim è il documento con il quale, sulla base dell’analisi dei venduti consolidati e delle previsioni di vendita, si arriva alla determinazione del budget d’acquisto cui l’affiliato deve attenersi per poter raggiungere gli obiettivi di vendita stabiliti nel conto economico previsionale.